Ultimo aggiornamento

 
  

14 Dicembre 2011

 
  

 
  

 










  

Infermieri

 

DIU

Settore EMERGENZA

STORIA

Cerca Farmaco

 
 







 

 

 

La Formazione dei Volontari Del Soccorso

Croce Rossa Italiana

Veneto

 

Volontario del Soccorso Non si nasce.

Occorre che qualcuno insegni loro a diventarlo!

Non basta la passione, la buona volontà e la voglia di rendersi utile. Per donare al meglio un po’ del proprio tempo libero a coloro che più ne hanno bisogno, il volontario, attraverso una preparazione teorica e pratica, percorre un percorso formativo che lo conduce alla conoscenza di tecniche valide per meglio compiere un servizio di aiuto verso coloro che si trovano nel bisogno.

 

Il compito della formazione di base dei Volontari della Croce Rossa Italiana (C.R.I.) è a carico di Monitori.

Queste persone debitamente formati e preparati, dedicano il loro tempo, alle attività di volontariato tradizionale, in più, sono dediti al controllo continuo della formazione di base dei nuovi Volontari della Croce Rossa Italiana.

IL nuovo regolamento ha deciso che la preparazione base di tutte le componenti della C.R.I. vengano fatte nella stessa maniera uniformando di fatto la formazione delle componenti civili dell'associazione.

 

Il MONITORE è una figura Della Croce Rossa riconosciuta a livello europeoe, ha come compito quello di divulgare le nozioni di Primo Soccorso e educazione sanitaria alla popolazione.

 

Ai Volontari dei vari membri civili della C.R.I., impartiscono nozioni di primo soccorso nel corso base,

 

Il MODULO BASE

Concede il conseguimento del Brevetto Europeo di Primo Soccorso (B.E.P.S.), è stato pensato in base alla necessità di prevedere e disciplinare un corso formativo di accesso unico per le quattro componenti non ausiliarie,  allo scopo di attuare il Regolamento per l'Organizzazione ed il Funzionamento delle componenti Volontaristiche della Croce Rossa  Italiana.

(ordinanza commissariale n253/09 del 06maggio 2005).

 

La finalità è di assicurare la migliore applicazione delle norme ivi previste, nonché  l'efficace armonizzazione dello stesso con il regolamento l'organizzazione ed il Funzionamento della Componente Giovanile della Croce Rossa Italiana.

L'obiettivo del corso è di fornire all'aspirante Volontario delle nozioni di base comuni a tutti i Volontari CRI.  (leggi nuovo Regolamento)

 

Le lezioni frontali e pratiche servono all'aspirante volontario ad acquisire conoscenze e manualità, si articolano in una parte teorica sulla storia e i fondamenti della Croce Rossa e in una teorico-pratica inerente alle tecniche di Primo Soccorso e di Rianimazione Cardio-polmonare.

Al superamento dell'esame e dopo il tirocinio di almeno 10 ore, si ottiene la qualifica di Volontario della Croce Rossa e si può essere impiegato in attività di Segreteria.

 

Il Corso Base NON abilita a salire in ambulanza per servizio di Pronto soccorso e Trasporti Infermi.

 

 Per salire in ambulanza bisogna fare un successivo corso di specializzazione che è quello di Operatore trasporti Infermi e Pronto Soccorso (PSTI)

 

Il Monitore può:

 

 b) Preparare un corso base standard adeguato al D.I. 569/99,

 c) Preparare un manuale di Primo soccorso nelle aziende.

 

I monitori seguono programmi di aggiornamento all'interno delle strutture professionali accreditate.

 

I corsi attuali si inseriscono in una serie di corsi standard che la C.R.I. svolge nelle scuole, nelle fabbriche, presso la popolazione secondo gli intendimenti del Decreto Interministeriale 596/99 (Decreto applicativo del D. Lgs. 19 Settembre 1994, n° 626 attuazione delle direttive europee riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro) e che ha visto coinvolti il personale docente, non docente e gli studenti, in tutte le scuole, di ogni ordine e grado, presenti sul territorio.

 

- nelle scuole 

- nelle fabbriche

- nelle società sportive

- nelle Scuola guida

- alla popolazione in generale

 

Le lezioni nelle scuole sono lezioni teoriche accompagnate ad esercitazioni pratiche, su temi generali riguardanti la PROTEZIONE CIVILE (DL626/94 Capo III

Prevenzione incendi,

Evacuazione dei lavoratori,

Primo soccorso.

 

Nuovo regolamento per CapoMonitori e Monitori